Tutto quello che devi sapere su bagagli e TSA per l’America

Avete finalmente deciso la destinazione del vostro viaggio: United States of America. Ormai è tempo di vedere coi vostri occhi e toccare con mano tutto ciò che avete sempre e solo visto in televisione: morite dalla voglia di passeggiare per Central Park, di guidare una Cadillac sulla Route 66, di indossare cappelli da cowboy nella Monument Valley e di fare surf sulle coste della California. Ma a pochi giorni dalla partenza vi ritrovate a fare i conti con la valigia da preparare: cercate di non trasformare il sogno americano in un incubo!
Qui una piccola guida che vi potrà aiutare.

Cosa portare in valigia negli Stati Uniti?

Gli Stati Uniti d’America sono un paese molto grande, quindi molte cose cambiano a seconda dello stato nel quale si va, a partire dal clima, che è ciò che più interessa al momento di riempire la valigia. Cercate quindi di informarvi bene sulla zona che avete deciso di visitare e sul meteo che vi aspetterà.
In linea generale si potrebbe dire che il nord è freddo e il sud è caldo, ma non è sempre così, infatti molto dipende dalla stagione in cui ci si reca.
New York è famosa per essere fredda e nevosa in inverno, ma presenta estati calde, mentre scendendo la stessa costa est il clima cambia notevolmente fino ad arrivare a temperature veramente calde e umide tutto l’anno. In Florida infatti preoccupatevi di portare costumi, occhiali da sole e creme solari, nonché medicinali e rimedi per punture di insetti, molto importanti questi ultimi anche per i parchi nazionali, che siano a nord come quelli del Montana o a sud come quelli dell’Arizona, è sempre opportuno fare una scorta di medicinali e rimedi a punture di insetto, a causa della lontananza dalle città. A nord, la regione dei grandi laghi e continuando verso ovest, quello che è chiamato il Mid-West, è caratterizzato da inverni molto molto freddi ed estati molto calde. Importante poi fare attenzione anche all’escursione termica che c’è tra il giorno e la notte dei deserti. Se invece la vostra destinazione è la costa ovest e la California state molto attenti a non farvi ingannare dal “Golden State”: San Francisco è famosa per avere un microclima tutto suo che fa sì che il sole non si veda quasi mai, e che anzi piova quasi tutti i giorni, e così andando verso nord le temperature si abbassano. Dalla parte meridionale della California fino al Texas invece il clima è caldo tutto l’anno, subtropicale, caratterizzato quindi dalle due stagioni, quella secca e quella umida. Quindi dipendentemente dalla zona che si visita, saprete che tipo di indumenti portare con voi, sia come pesantezza che come tipologia di vestito. Le scarpe da trekking vi serviranno per i pachi nazionali, mentre non saranno per niente adatte a New York, dove un vestito elegante vi farà sicuramente più comodo.

Le cose che invece non devono assolutamente mancare nella vostra valigia, indipendentemente dalla vostra destinazione sono:

  • Medicinali: portate con voi ciò che potrebbe tornare utile, come aspirine e paracetamolo, prodotti per le punture di insetti, ma senza esagerare con le dosi: ricordate sempre che nel bagaglio a mano sono permessi solo contenitori sotto i 100 ml, e che, se si ha bisogno di portare con se un medicinale specifico in grosse quantità, è obbligatorio dichiararlo e portare con sé confezione e ricetta.
  • Adattatore per le prese della corrente: non dimenticate che le prese sono diverse dalle italiane e dovrete ricaricare le batterie di cellulare e macchina fotografica. Se non ce l’avete già, l’ideale è comprare un adattatore universale, così che potrete riutilizzarlo anche nei vostri viaggi futuri.
  • Passaporto con una fotocopia: ovviamente è un documento necessario per lasciare l’Europa e entrare in qualsiasi stato extra-europeo, ed è anche quello a cui sarà collegato il vostro ESTA, ossia il permesso di ingresso negli Stati Uniti, o il vostro visto.

Cosa si può e non si può portare in valigia 

La CBP (Custom and Border Protection) statunitense è molto rigida e precisa su cosa si può e non si può portare nel paese. Ci sono oggetti assolutamente vietati, oggetti vietati nel bagaglio a mano, oggetti permessi in stiva solo se dichiarati, oggetti permessi in stiva solo se autorizzati e oggetti generalmente permessi.

Oggetti assolutamente vietati: cloro liquido, vernici infiammabili, fuochi d’artificio, prodotti provenienti da determinati paesi (es. Cuba, Iran, ecc.), sostanze illegali (compresi alcuni medicinali legali in Italia ma illegali negli USA), carni, frutta e verdura (siano queste crude o cotte).

Oggetti vietati nel bagaglio a mano: liquidi contenuti in contenitori superiori ai 100 ml, armi e munizioni, oggetti appuntiti o taglienti, articoli sportivi, sostanze chimiche per l’autodifesa, materiali infiammabili. Sono permessi solo se dichiarati alcuni prodotti strettamente necessari in quantità superiore ai 100 ml, come per esempio il latte materno o artificiale se si viaggia con neonati oppure medicinali in grosse quantità per soggetti bisognosi.

Oggetti permessi nel bagaglio in stiva solo se dichiarati: medicinali necessari in grosse quantità (N.B. deve essere un medicinale legale negli USA e deve essere chiuso nella sua confezione originaria con tanto di ricetta del medico), prodotti latticini, prodotti da forno (solo confezionati ed in quantità moderate) articoli soggetti a copyright, opere d’arte e reperti archeologici (N.B. non più di una unità ed è importate dimostrarne la proprietà, se no verranno confiscati).

Oggetti permessi nel bagaglio in stiva solo se autorizzati: martelli, trapani, attrezzi da lavoro, mazze da baseball, golf e hockey, armi da fuoco e munizioni, altri prodotti a scopo militare, prodotti di ricerca e farmaceutici (es. batteri, virus, tessuti animali, ecc.), piante e sementi.

Oggetti permessi: effetti personali, macchine fotografiche e telecamere, 1 l di vino o liquore (in stiva), fino a 10 pacchetti di sigarette, fino a 2 kg di tabacco, fino a 50 sigari (NON CUBANI).

Se si entra negli Stati Uniti con più di 10.000 $ è obbligatorio dichiararli.

ATTENZIONE: CONTROLLARE SEMPRE IL SITO UFFICIALE DELL’ESTA.

Controlli doganali U.S.A

Quando arriverete in territorio statunitense sarete sottoposti a controlli doganali prima di entrare nel paese, sia questa la vostra destinazione finale o anche solo uno scalo. Ai controlli doganali è obbligatorio presentare il passaporto e l’ESTA –Elettronic System of Travel Authorization (non sempre questo viene richiesto in versione cartacea, poiché è un numero che corrisponde elettronicamente al numero di passaporto, ma è buona prassi averlo sempre con sé). L’ESTA permette di restare negli Stati Uniti per un massimo di 90 giorni. Nel caso Il vostro passaporto non sia compatibile con il Visa Waiver Program, grazie al quale si può accedere all’ESTA, è necessario richiedere un visto prima della partenza.
Vi verranno successivamente fatte domande di carattere generale da parte degli agenti di controllo della dogana: i motivi del viaggio, il tempo di permanenza, la vostra occupazione, ecc. Sempre meglio essere precisi e sinceri, senza battute, onde evitare fraintendimenti. Inoltre vi verrà fatta fare un’identificazione biometrica, in cui registreranno le vostre impronte digitali.
Infine dovrete consegnare compilato il modulo 6059B che vi sarà stato consegnato durante il volo: si tratta di un piccolo foglio azzurro e blu in cui vi sarà chiesto di dichiarare determinati oggetti. È molto importante non mentire nel compilare questa dichiarazione poiché ogni bagaglio a mano o in stiva potrebbe venire aperto e controllato, e si rischia di incorrere in multe e/o confische dei beni.

Valigia: chiusura e lucchetto TSA

Gli Stati Uniti non impongono regole riguardo a come deve essere la valigia. Quindi, nel caso in cui per l’occasione dobbiate comprare una valigia nuova informatevi bene su cosa impone il regolamento della compagnia aerea con la quale viaggiate.
Tuttavia è importante tenere presenti i controlli della TSA.
Per TSA si intende la Transport Security Administration, organo di sicurezza nato in seguito agli attentati dell’11 Settembre, i cui agenti hanno l’autorizzazione ad aprire ogni bagaglio che possa sembrare sospetto, nonché alcuni selezionati casualmente.
Valutate quindi la chiusura della vostra valigia: la TSA infatti ha inventato chiusure apposite per questi controlli. Si tratta di chiusure con codice, apribili però anche grazie ad una chiave particolare pass-par-tout di cui solo ed esclusivamente gli agenti della TSA sono dotati. In questo modo loro possono aprire la valigia, ispezionarla e richiuderla, senza che la chiusura venga rotta. Voi la potrete aprire con il vostro codice. Se quindi vi ritrovate a dovere comprare una nuova valigia appositamente per il viaggio negli Stati Uniti, assicuratevi che abbia questo tipo di chiusura.
Invece nel caso voi siate già in possesso di una valigia senza questa chiusura le soluzioni potrebbero essere due diverse. Se la valigia che avete intenzione di usare è chiudibile con un lucchetto, potrete acquistate un lucchetto TSA che funziona nello stesso modo della chiusura precedentemente spiegata: è un lucchetto con codice a tre o quattro cifre, che voi imposterete, ma che si può aprire anche tramite la chiave pass-par-tout degli agenti TSA. Se invece il vostro bagaglio non si può chiudere con lucchetto, vi conviene lasciare la valigia aperta, ossia, non chiusa con codice. Il motivo è che gli agenti TSA non si faranno scrupoli ad aprire la valigia rompendo la chiusura e vi ritroverete a ritirare un bagaglio rotto e chiuso con il nastro adesivo. Certo, lasciare la valigia aperta in stiva per ore ed ore di viaggio non è sicuro e non è una proposta allettante per nessuno: meglio quindi investire in una valigia con chiusura TSA o chiusura a lucchetto.

Lucchetti e Valigie TSA per U.S.A

Lucchetti XCSOURCE – XC303 – .

Si tratta di lucchetti TSA neri con codice a tre cifre, che può essere resettato a piacere. Vengono venduti a coppie.

Offerta
2 pezzi TSA sicurezza a 3 cifre di combinazione della...
166 Recensioni
2 pezzi TSA sicurezza a 3 cifre di combinazione della...
  • Viaggia serratura a combinazione intelligente.

Lucchetto Stanley a cavo – . Si tratta di un lucchetto nero con codice di tre cifre e chiusura con cavo di acciaio e vinile approvato TSA. È ideale per zaini e borsoni chiudibili con lucchetto, grazie alla flessibilità del cavo in acciaio.

Stanley S742-060 Lucchetto da Viaggio TSA, Combinazione a 3...
62 Recensioni
Stanley S742-060 Lucchetto da Viaggio TSA, Combinazione a 3...
  • Lucchetto da viaggio approvato da TSA (Travel Sentry Approved)

Lucchetti TRIXES – HH46 – . Si tratta di lucchetti TSA con codice a quattro cifre di cui è possibile impostare e reimpostare la combinazione. Vengono venduti insieme quattro di diversi colori (nero, grigio, rosso e viola).

TRIXES 4 x Lucchetto di Combinazione per Valigie e Bagagli...
140 Recensioni
TRIXES 4 x Lucchetto di Combinazione per Valigie e Bagagli...
  • APPROVATO TSA; Serrature accettaTransportation Security Administration...

Valigia Samsonite S’cure Spinner – . Misure: 40 x 55 x 20 cm. Peso: 2,9 kg. Si tratta di una valigia rigida in polipropilene con quattro paia di ruote e due maniglie, di cui una allungabile. Internamente è divista in scomparti con chiusura a zip e cinghie ferma abiti. È disponibile in sette colori. È dotata di chiusura TSA per gli Stati Uniti.

Offerta
Samsonite S'Cure Spinner S Bagaglio a mano, 55 cm, 34 L,...
249 Recensioni
Samsonite S'Cure Spinner S Bagaglio a mano, 55 cm, 34 L,...
  • S'Cure Spinner 55: 40 x 20 x 55 cm - 34 L - 2,90 kg

Valigia Hauptstadtkoffer serie SPREE – Misure: 75 x 47 x 35 cm. Peso: 5,2 kg. Si tratta di una valigia rigida in ABS dotata di tre maniglie, di cui una allungabile e quattro paia di ruote. Internamente è divisa in scomparti chiusi da zip e ha cinghie ferma abiti. È dotata di chiusura di sicurezza TSA. È disponibile in diversi colori e viene consegnata con in regalo un ciondolo esclusivo.

Offerta
Hauptstadtkoffer Bagaglio a mano (49 litri) con un lucchetto...
15 Recensioni
Hauptstadtkoffer Bagaglio a mano (49 litri) con un lucchetto...
  • BAGAGLIO A MANO PER OGNI COMPAGNIA AEREA: il bagaglio a mano (55 x 35...
Tutto quello che devi sapere su bagagli e TSA per l’America
5 (100%) 1 vote[s]
[kkratings]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *